Accesso
Verifiche avviate
I controlli avviati nell’anno 2017 sono stati 5.260, di cui 1.967 con sopralluogo e 3.293 di tipo documentale, con un incremento del 20% rispetto all’anno precedente, per una potenza complessivamente verificata di 4.344 MW, al netto delle attività di controllo relative agli interventi di efficienza energetica per i quali, ovviamente, il dato di potenza non è applicabile.
Verifiche concluse

Nel 2017, il GSE ha concluso 5.104 procedimenti di controllo (2.143 effettuati mediante sopralluogo e 2.961 mediante verifica documentale), con un incremento di circa il 60% rispetto all’anno precedente, per una potenza complessiva di 4.996 MW. Al netto dei controlli effettuati sugli interventi di efficienza energetica incentivati con il meccanismo dei certificati bianchi per i quali la percentuale di esito negativo è molto elevata, per gli altri meccanismi di incentivazione i procedimenti conclusi sono:

  • 2.271 con esito positivo;
  • 882 con esito parzialmente negativo (gli impianti sono tuttora incentivati ma a condizioni diverse);
  • 412 con esito negativo (decadenza dal diritto agli incentivi).
Violazioni accertate
Complessivamente, per i procedimenti conclusi con esito negativo e parzialmente negativo, sono state rilevate 4.212 violazioni alcune “rilevanti”, come espressamente definite dal D.M. 31 gennaio 2014 e dal DM 11 gennaio 2017, e altre minori. Al link alla pagina seguente è indicata la tipologia di violazione ma è bene precisare che il numero delle violazioni riscontrate non coincide con il numero dei procedimenti conclusi con esito negativo in quanto spesso sono state rilevate una pluralità di violazioni sul medesimo impianto/intervento alcune delle quali non hanno peraltro comportato il venir meno del diritto agli incentivi ma la sola rideterminazione del valore dell’incentivo effettivamente spettante o della durata del periodo di incentivazione (cd. esito parzialmente negativo).